Ti trovi qui:Novità-Novità

Soave: non solo vino. Alla scoperta dei prodotti più autentici.

La recente vittoria di Soave, nel concorso ideato dal programma televisivo Kilimangiaro, come migliore Borgo d'Italia (link), premia un territorio che oltre alla bellezza del suo paesaggio e alla ricchezza del suo patrimonio storico, vanta numerose prelibatezze nel campo enogastronomico. Accanto al Soave, che nelle sue varie tipologie ha ormai assunto fama internazionale, sono numerosi i prodotti di assoluta eccellenza. Dall'olio extravergine d'oliva ai formaggi, dal prosciutto crudo alle ciliege è tutto un mondo da scoprire e assaporare!

L’Olio Extravergine di Oliva D.O.P. Veneto Valpolicella.
Nella nostra penisola esistono ben 500 varietà di olive, 100 volte tanto rispetto a qualsiasi altro Paese produttore d'olio. Anche il veronese ha le sue cultivar autoctone grazie a un clima e a un terroir particolarmente favorevoli: Grignano e Favorol sono le olive presenti almeno per un 50% nel Valpolicella D.O.P. Il rimanente proviene da varietà diverse come Pendolino, Leccino, Maurino e altre ancora.

Di un bel giallo vivo con sfumature verdognole quando molto fresco, il Valpolicella D.O.P. al naso si presenta lievemente fruttato, con qualche nota speziata; in bocca è ben bilanciato, fruttato, con un retrogusto leggermene amarognolo.

Secondo il disciplinare la raccolta delle olive avviene esclusivamente a mano o a pettine, direttamente sulla pianta. Le ulive vengono poi spremute a freddo con procedimenti meccanici il giorno stesso della vendemmia per garantire all'olio le sue elevate qualità organolettiche. Eccellente a crudo, è ottimo anche in cottura e la sua resistenza alle alte temperature lo rende particolarmente digeribile. Da conservare in luoghi asciutti e al riparo dalla  luce, il Valpolicella D.O.P. si fa apprezzare in modo particolare tra i 4 e i 6 mesi dalla spremitura.

La Mora di Cazzano.
Il nome non tragga in inganno: non stiamo parlando di more, ma di ciliege. La Mora di Cazzano (località particolarmente vocata che si trova lungo la Strada del Soave) è una varietà autoctona del territorio. Di un bel rosso vivo, rotonda, di pezzatura medio grossa ha la sua peculiarità nella croccantezza e nel gusto ben equilibrato in cui spicca la dolcezza.

A Soave la coltivazione delle ciliege si colloca immediatamente dietro uva e olive e in primavera i ciliegi in fiore, sparsi un po' ovunque nel territorio, offrono un colpo d'occhio di grande suggestione e bellezza.

Consumato specialmente come prodotto fresco è spesso utilizzato per marmellate e confetture. È reperibile tra fine maggio e fine luglio: il mercato cerasicolo di Montecchia di Crosare è il luogo d'elezione per fare acquisti, ma volendo ci si può rivolgere direttamente ai produttori della zona.

Il Prosciutto Crudo di Soave.
Il prosciutto crudo è un prodotto che il mondo ci invidia e quasi ogni regione in Italia ne presenta una sua variante. Tra queste il Prosciutto crudo di Soave è tra le più pregiate, grazie ad una lavorazione per lo più artigianale, un clima irripetibile e una altissima qualità della materia prima.

Le cosce provengono esclusivamente da suini nazionali, allevati in Veneto, Emilia Romagna e Lombardia. Tra i 12 e i 15 kg, le cosce vengono lavorate e salate a mano secondo procedimenti tradizionali. La stagionatura prevede 12 mesi per il Prosciutto Crudo Soave e un minimo di 16 per la versione riserva.

Le condizioni climatiche della zona favoriscono una stagionatura graduale che conferisce  al prodotto finito quelle sue inconfondibili caratteristiche organolettiche per cui è tanto apprezzato: la dolcezza, i profumi e un raro equilibrio tra componente grassa e magra evidenziata da un colore rosso tenue, quantomai invitante. Assaporatelo al meglio con un buon calice di Soave (link all'articolo): ne resterete conquistati.

Il formaggio Monte Veronese
Il veronese vanta una tradizione casearia nobile e antica, documentata fin da prima dell'anno mille. Qui ha origine il famoso Monte Veronese, prodotto in 2 tipologie diverse, entrambe realizzate unicamente con latte vaccino: latte intero e d'allevo.

Il Monte Veronese latte intero è prodotto con latte intero. Commercializzabile dal venticinquesimo giorno dalla produzione, lo si apprezza al meglio molto fresco, entro il mese dalla sua comparsa negli scaffali. Di forma cilindrica, con crosta sottile, una pasta che va dal bianco al giallo paglierino, presenta al naso note erbacee e burrose. Il sapore è dolce con una leggera tendenza all'acidità. Sta bene con gli spumanti e con i bianchi strutturati, tipo Soave Classico. Non disdegna rossi leggeri.

Il Monte Veronese d'allevo è prodotto con latte parzialmente scremato. Va messo in commercio almeno dopo 90 giorni, ma si possono anche superare i 2 anni. Cilindrico con crosta e pasta di un bel giallo intenso, a seconda del grado di stagionatura, ricorda al naso burro cotto, fieno e erbe aromatiche. Il sapore è intenso, deciso: in bocca si avvertono note di frutta secca. Col tempo cresce anche una sfumatura piccante, molto apprezzata. Versatile in cucina, ma anche a fine pasto, ama i vini di struttura ed è eccellente col Recioto di Soave.

Per qualsiasi curiosità, non avrete che da chiedere in reception. A Corte dei Soavi Relais (link articolo) potremmo darvi tutte le informazioni che cercate ed eventualmente qualche buon consiglio su dove acquistare a prezzi convenienti questi autentici gioielli culinari. Buon appetito!

Leggi tutto...

Il Soave con il cibo: un matrimonio perfetto!

Nelle calde giornate estive un buon calice di vino bianco è sempre una benedizione. Se il bianco in questione poi è un Soave il piacere è assicurato. Buono bevuto da solo, ma eccellente anche a tutto pasto, il Soave è, tra i grandi bianchi, uno di quelli che più spicca per la sua versatilità con il cibo. Gli abbinamenti possibili sono veramente tanti. E dato che la stagione è quella giusta e l'occasione di bere bianco a tavola è più diffusa, ecco qualche piccolo spunto per sfruttare al meglio le caratteristiche di un buon Soave.

Vitigni e denominazioni d'origine del Soave.

Il disciplinare ammette tre vitigni principali alla base del Sove: Garganega (minimo 70% fino al 100%, a seconda delle esigenze del produttore), Trebbiano di Soave e Chrdonnay (entrambi ammessi fino a un massimo del 30%). Tre sono anche le denominazioni previste.

Soave Doc: è la zona più estesa e comprende al proprio interno 3 sotto zone:
a) Soave Doc prodotto quasi esclusivamente in pianura. È un vino leggero, beverino, molto piacevole.
b) Soave Classico:
l'area storica che si estende tra Soave e Monteforte d'Alpone. I vigneti si snodano lungo le colline e danno vini molto più strutturati, con una capacità di invecchiamento che va dai 5 ai 7 anni.
c) Soave Colli Scaligeri, la più recente delle 3 e che “abbraccia” parte del Soave Classico. Regala vini pregiati, con discrete capacità di invecchiamento.

Soave Superiore Docg: l'eccellenza della denominazione. Copre tutta la zona del Soave Doc, ma richiede da disciplinare rese minori (10 tonnellate per ettaro contro le 14 del Soave Classico), un grado alcolico minimo di 12° e un'immissione sul mercato solo dall'aprile successivo alla vendemmia (la tipologia “riserva” esce dopo 14 mesi). Spesso affinato in legno, si presenta con un colore più carico, con uno spettro floreale ampio e variegato, presenta struttura importante e ottime capacità d'invecchiamento.

Recioto di Soave Docg: la resa per ettaro è di 9 tonnellate e il vino non può scendere sotto i 14°. È uno dei grandi passiti italiani: dolce e con grande struttura, dal bellissimo colore dorato, molto fruttato al naso con sentori di vaniglia.

 

Il Soave a tavola.
Chi considerasse il Soave come vino adatto ad accompagnare unicamente piatti di pesce o verdure variamente preparate (piselli, asparagi, bruscandoli, ortiche) potrebbe avere qualche bella sorpresa. Oltre ad accompagnare in modo egregio la cucina del territorio e i suoi rinomati prodotti locali (link all'articolo), nelle sue versioni più strutturate il Soave regge tranquillamente l'accostamento anche con piatti a base di carne, formaggi più o meno stagionati e qualche dolce.

Ecco una rapida (e men che mai esaustiva) carrellata delle pietanze che potrete accompagnare ad un buon Soave, tenendo ben presente che in questo campo niente vi impedisce di osare anche gli accostamenti più arditi. Alla peggio lascerete lì il piatto e vi berrete il vino!

Il Soave Doc nelle sue proposte più fresche va benissimo con pesce al vapore, frutti di mare dal sapore leggero, piatti di verdura estivi e naturalmente col locale Prosciutto crudo di Soave . Nelle sue versioni più strutturate, magari affinate in legno, ottimi i molluschi appena cotti o crudi delicatamente conditi, carnosi frutti di mare in padella, primi con crostacei, pesci d'acqua dolce proposti con ricette vegetali, carni bianche grigliate e arroste, minestroni e risotti, formaggi freschi.

Il Soave Superiore Docg è eccellente con pesci importanti conditi in maniera intensa, salmone fresco, baccalà, carni bianche elaborate con verdure, stuzzicanti combinazioni carne/pesce come ad esempio involtini di lardo croccante e scampi, vitello tonnato, sughi di carne e verdure di stampo autunnale e invernale (soprattutto nelle versioni che prevedono l'affinamento in barrique).

Il Recioto di Soave (provatelo anche come vino da meditazione) esalta il sapore dei formaggi erborinati soprattutto se accompagnati da diverse confetture, è straordinario con le versioni più stagionate del  Monte Veronese, altra eccellenza indiscussa del territorio, regala emozioni uniche con il fois gras e risulta il vino ideale per la piccola pasticceria e per dolci a base di cioccolato fondente. A Verona è il grande classico delle feste natalizie abbinato al Pandoro.

Nel nostro Relais potremo darvi delle utili indicazioni per scoprire le migliori cantine del territorio o i ristoranti più tipici dove sperimentare questa favolosa duttilità col cibo del Soave.
E se magari, dopo una bella escursione o un giro in bicicletta vorrete degustarne un buon calice, nel pieno relax di queste colline meravigliose, non avrete che da chiedercelo e sapremo accontentarvi.

Leggi tutto...

Soave vince l'edizione 2022 del Borgo dei Borghi!

Ci sono soddisfazioni destinate a rimanere dei punti saldi nel tempo. La vittoria di Soave come miglior borgo d'Italia nel concorso ideato dal programma televisivo Kilimangiaro di Rai 3, è certamente una di quelle.

Non è tanto il riconoscimento di una bellezza di cui da sempre noi siamo consapevoli a riempirci di orgoglio, quanto il sapere che quel risultato è frutto dell'impegno e perseveranza di un'intera comunità. È ad una lungimirante conduzione del territorio infatti che si deve un ambiente preservato nel suo splendore originale sia dal punto di vista storico/culturale che paesaggistico. Un territorio ricco di autentiche eccellenze tra le quali il bianco Soave, vino celebre in tutto il mondo, non è che splendida gemma tra le gemme.

Dopo Tropea nel 2021, ora è il turno di Soave!

Venti concorrenti in gara, a rappresentare ciascuno una regione d'Italia: venti borghi che testimoniano, ancora una volta e se mai ce ne fosse bisogno, la straordinaria ricchezza del nostro Paese, la sua incredibile diversità.

Succeduta a Tropea, autentico gioiello calabrese vincitore nel 2021, Soave si piazza al primo posto, seguito da Millesimo (Savona) e Castelfranco Piandiscò (Arezzo), conseguendo un risultato storico: oltre ad esser stato selezionato tra oltre 500 comuni a rappresentare la nostra regione, Soave è il primo borgo veneto a vincere la competizione televisiva, il cui debutto risale ormai al 2014.

Tra le motivazioni della giuria composta, ricordiamolo, dalla chef stellata Rosanna Marziale, dal saggista e accademico italiano Piergiorgio Odifreddi e dallo storico dell’arte Jacopo Veneziani, leggiamo che a rendere Soave il più bel borgo d'Italia sono state in particolare “le sue peculiarità paesaggistiche, culturali, il suo folclore e la storia” di cui il castello medievale con le sua ampie mura che circondano il borgo ne è la più eclatante testimonianza.

La vittoria di tutta una comunità.

Come dicevamo in apertura, la soddisfazione è grande anche perché è un risultato che premia tutta la comunità di Soave e tutti gli operatori che a vario titolo lavorano in questa zona e che hanno, ognuno nel proprio ambito, contribuito a raggiungere questo stupendo traguardo.

Corte dei Soavi Relais che ha fatto della qualità il proprio standard assoluto di riferimento, si inscrive naturalmente in questa cornice di prestigio. La sua posizione, nel cuore di una collina immersa nei vitigni, è luogo strategico da cui prendere le mosse per visitare in lungo e in largo il territorio. Territorio che offre molteplici motivi di interesse: dalle escursioni in bicicletta, alle gite a cavallo, alle passeggiate tra campi, vigneti e frutteti, agli antichi palazzi.

Irrinunciabili poi per tutti gli appassionati di enogastronomia le visite in cantina per degustare, ed eventualmente acquistare a prezzi certamente competitivi, il Soave, senza dimenticare che a 2 passi, si estende la zona del Valpolicella celebre in tutto il mondo per il suo Amarone, uno dei grandi rossi da invecchiamento, non solo italiani.

Se vuoi trascorrere una piacevole vacanza in tutto relax, anche in famiglia, godendoti le bellezze del paesaggio, la ricchezza della cucina del territorio, la varietà delle iniziative culturali... allora siamo convinti che Corte dei Soavi Relais saprà soddisfarti come meriti.

Vuoi saperne di più? Scrivici una mail o telefona: saremo felici di darti tutte le informazioni che ti servono!

Leggi tutto...

Corte dei Soavi Relais: per una vacanza in famiglia da ricordare!

Corte dei Soavi è un Relais immerso nella quiete di una stupenda collina, circondato dal verde della natura e dal silenzio. Un luogo speciale, nel cuore della zona di produzione del Soave e a pochi chilometri da Verona, per passare alcuni giorni in pieno relax, sia da soli che in coppia. Ma, naturalmente, anche in famiglia!

La nostra idea di ospitalità.

Ci piacerebbe che sin dal primo momento in cui varchi la nostra soglia tu potessi sentirti a tuo agio, come se qualcosa evocasse in te una remota familiarità, un calore che credevi aver perso e invece ritrovi intatto, così come lo ricordavi. Vorremmo che la tua vacanza scorresse serena e ricca di cose da raccontare e al momento di tornartene a casa sentissi che in fondo in fondo Corte dei Soavi fa già un po' parte di te. E della tua storia familiare.

Siamo ambiziosi? Forse... Ma è questa la nostra idea di ospitalità: offrire un'alternativa alla solita routine quotidiana il più piacevole possibile, ben sapendo che viaggiare con la famiglia implica priorità diverse da quelle di una coppia. Agevolare il soggiorno dei nostri ospiti significa porre la massima attenzione su dei servizi che facilitino la loro permanenza nel nostro Relais e la rendano comoda, rilassante e senza pensieri.

I nostri servizi per i bambini.

Si sa: i bambini sono degli artisti naturali. La loro fantasia non ha limiti e con poco riescono a creare delle piccole meraviglie che il più delle volte ci lasciano a bocca aperta. A Corte dei Soavi i tuoi bambini potranno contare su materiale per scrivere, disegnare, colorare oltre ad avere a disposizione una serie di giochi da tavola e non.

Ma ciò che, su tutto, li attrae in modo irresistibile, sempre e comunque, è la piscina. Una piscina certo non troppo profonda, né di dimensioni olimpioniche, ma grande quanto basta perché possano trascorrere delle bellissime ore in acqua a giocare. A loro disposizione poi mettiamo braccioli, tubi, salvagenti e altri semplici giochi adatti alla loro età.

E quelli per i bebè.

Diverso è il caso se si viaggia con dei bebè. Bambini così piccoli sono inevitabilmente al centro dell'attenzione e il “mestiere” di mamma e papà, che di certo non si apprende sui libri, merita tutta la nostra comprensione.

Ben consapevoli della supplementare quantità di bagagli che dovresti portarti dietro, abbiamo dotato il nostro Relais di alcuni strumenti indispensabili per la cura del tuo bambino. Ecco una lista indicativa:

  • Scalda biberon
  • Sterilizzatore
  • Microonde
  • Posatine e stoviglie in plastica
  • Lucine della notte e vasino
  • Vaschetta peer il bagnetto
  • Sedili copriWC
  • Sgabellino rialzo lavabo
  • Seggioloni
  • Culle e lettini

Tutto materiale disponibile che è sufficiente richiedere al check-in.

Una vacanza a Soave in tutta tranquillità!

Se allora desideri staccare la spina insieme alla tua famiglia; se cerchi una location che ti offra tutti i confort di cui hai bisogno; se vuoi che i tuoi bambini oltre a scoprire posti nuovi possano anche divertirsi in tutta sicurezza... allora Corte dei Soavi Relais è il posto ideale per le tue prossime vacanze.

Vuoi maggiori informazioni? Scrivici o telefonaci: siamo sempre a tua disposizione!

 

 

 

 

Leggi tutto...

Corte dei Soavi Relais: comfort e relax per bikers di tutte le età!

Per chi come te è un autentico bike lover, è impensabile trascorrere una vacanza senza potersi muovere in piena libertà ed esplorare i territori che ti circondano. E questo noi lo sappiamo bene. Partendo da Corte dei Soavi Relais, nel cuore della zona di produzione del Soave, potrai scegliere tra moltissimi percorsi adatti sia a chi ama la Mountain-bike che la bici da strada e potrai contare su tutta una serie di servizi pensati appositamente per te.

I nostri servizi per bikers.

Innanzitutto non sei costretto a portarti dietro la tua bicicletta. Se ami viaggiare leggero e confidi nella disponibilità dei mezzi in loco, allora sei nel posto giusto: a Corte dei Soavi potrai tranquillamente noleggiare 2 e-bike stradali per andare dove vuoi.

Hai altre esigenze? Vicino al nostro Relais avrai la possibilità di affittare la bicicletta che fa al caso tuo, per qualsiasi genere di percorso: dai sentieri di campagna, ai tracciati più avventurosi sulle colline. Collaboriamo inoltre con delle agenzie specializzate per il trasporto, andata e ritorno, di persone e biciclette in aree meno prossime.

Se poi la tua bici va dove vai tu, e guai a separartene, sappi che avrai a disposizione non soltanto un posto sicuro (e coperto) dove deporla dopo le tue escursioni o in occasioni di gite particolari (Verona, a due passi, ben merita una visita!), ma potrai servirti di tutti gli strumenti necessari per eventuali riparazioni e/o messe a punto presso la nostra piccola officina. Piccola, ma fornita di tutto il necessario per mantenere alto lo standard prestazionale della tua inseparabile bicicletta.

Cosa ti offre la zona di Soave e del veronese? Di tutto!

È la prima volta che vieni nella zona di Soave? Non ne resterai certo deluso! Ma se ti servono mappe o indicazioni dei percorsi più adatti alla tua preparazione e a quella di chi ti accompagna (ad esempio bambini), sapremo darti i giusti consigli per rendere il tuo soggiorno stimolante e divertente. Le alternative qui non mancano di certo!

Il territorio veronese è un piccolo angolo di paradiso: pianura, lago e dolci colline fino alle montagne; boschi e castagneti, valli rigogliose con vigneti, ciliegi e uliveti ti circonderanno ovunque.

Incastonati come gioielli si trovano piccoli borghi rurali, eremi e pievi. Un territorio ricco di storia che si apprezza in tutte le stagioni: con profumi avvolgenti in primavera, lussureggianti paesaggi in estate e colori caldi che si accompagnano all’allegria della vendemmia in autunno.

Un’esperienza da vivere passeggiando o, come nel tuo caso, ben saldo in sella alle due ruote, che ti sarà resa più agevole grazie ai numerosi itinerari turistici: troverai sempre un percorso adatto al tuo grado di allenamento e di chi, eventualmente, ti accompagna.

E dopo la gita un po' di meritato relax.

Al ritorno dalla tua escursione non solo potrai usufruire della nostra lavanderia per avere già l'indomani maglie e calzoncini perfettamente asciutti e puliti, ma avrai anche la possibilità di fare un bel tuffo in piscina per scrollarti di dosso la stanchezza.

E tra una nuotata e l'altra, sdraiato in una comoda sdraio, magari con un bel libro accanto, avrai anche modo di assaggiare un ottimo calice di Soave, nettare ormai rinomato nel mondo intero. Il tutto immerso nella quiete del nostro ampio giardino. Insomma: il relax è garantito!

E per chiudere in bellezza cosa c'è di meglio di una bella cena in un locale tipico, magari con menu a km zero, che ripropone la cucina del territorio? Anche in questo caso sapremo darti le migliori indicazioni per trovare il ristorante che fa per te.

Vieni a trovarci: ti aspettano percorsi ed emozioni indimenticabili!

Leggi tutto...

“CORTE DEI SOAVI RELAIS IN COLLINA”: PER UN TURISMO SOSTENIBILE.

Turismo sostenibile, turismo responsabile: concetti ai quali ci stiamo, fortunatamente, sempre più abituando e che, senza dubbio, rappresentano un autentico progresso culturale. Un modo di pensare che è anche uno stile di vita e che per essere veramente efficace richiede una co-partecipazione di tutti gli attori coinvolti: dal turista che si accinge a visitare posti nuovi, a chi ha il compito di accoglierlo; da chi, anche politicamente (nella sua accezione più alta), deve gestire un territorio, a chi propone prodotti tipici, avvenimenti culturali, ristorazione di qualità.

Il turismo responsabile parte innanzitutto da qui

Quando pensiamo a turismo sostenibile, quasi inevitabilmente, ci immaginiamo luoghi più o meno esotici o particolarmente fragili, come certe aree protette. In realtà il concetto è molto esteso e riguarda, o dovrebbe riguardare, anche territori a noi molto più vicini.

Per chi fa il nostro mestiere, e lo fa con coscienza, credendoci, esiste un valore fondamentale; una sorta di bussola, che ci orienta e ci guida costantemente: il rispetto. Rispetto per l'ambiente in cui viviamo, per la cultura di cui siamo figli, per il turista che ci ha scelto per le sue vacanze.

Corte dei Soavi Relais in collina è un vecchio casolare immerso in uno splendido paesaggio, modellato nel corso dei secoli dall'uomo. Paesaggio che per vocazione storica trova nei numerosi vigneti, addossati lungo dolci colline e morbide vallate, una delle sue connotazioni più tipiche. Ed è proprio dai vigneti che “Corte dei Soavi Relais in Collina” è circondata, a rimarcare, una volta di più, la nostra totale appartenenza ad una zona che, fuor di retorica, è un simbolo di assoluta eccellenza. E che vede nel vino il suo indiscusso fiore all'occhiello. Il Soave tra i bianchi e l'Amarone tra i rossi ogni anno richiamano in queste terre appassionati da tutto il mondo.

Perché venire a Soave?

I danni, forse irreparabili, del turismo di massa sono sotto gli occhi di tutti. Parliamo di una domanda smisurata per un'offerta in realtà limitata, perché non certo inesauribile, che è costretta a snaturarsi, a smarrire il senso delle proprie radici storiche, culturali, sociali. Un turismo mordi e fuggi sempre più avido di esperienze forti, di emozioni che alla fin fine, però, si assomigliano un po' tutte.

Pur essendo al centro di un triangolo che vede nei suoi vertici città come Verona, Vicenza e Mantova, Soave mantiene il suo prezioso equilibrio. Equilibrio, è bene essere chiari, che è la stessa condizione della sua sopravvivenza e, al tempo stesso, della sua forza. Per chi cerca un contatto con la natura, per chi ama scoprire piccoli borghi lasciati intatti dal tempo, per chi desidera portarsi a casa un'esperienza da condividere con gli amici, Soave è il luogo perfetto.

Qui, dove la cultura contadina è ancora molto forte (e come potrebbe essere diversamente?), resistono tradizioni antiche che ci ricordano costantemente chi siamo. E da dove veniamo. Ne è un esempio la ristorazione che, quando autentica, rappresenta una delle chiavi più potenti e suggestive per penetrare la diversità di un territorio, la sua unicità. Sempre più spesso trattorie, locande, ristoranti propongono menu a Km zero, elaborati con materie prime direttamente provenienti dalla zona di produzione. Piatti tipici, ma rivisti con logica moderna perché il passato non è mai lettera morta, ma si ripercuote sempre nel nostro presente, e diventa condizione del nostro stesso futuro.

Se proporre un turismo sostenibile significa...

  • Promuovere la conoscenza e la valorizzazione delle culture e tradizioni locali;
  • favorire il rispetto dell'ambiente e della natura in genere;
  • condividere le proprie ricchezze locali e favorire lo sviluppo socio-economico del territorio;
  • proteggere le bellezze paesaggistiche e architettoniche di borghi e cittadine;
  • rendere uniche e indimenticabili le esperienze vissute dai turisti...

… allora Soave ha tutte le carte in regola per soddisfare le aspettative anche del turista più esigente.

Del turista che più ci piace, che siamo sempre lieti di accogliere come fosse uno di casa. Quello curioso di conoscere, di capire, di vivere il suo più che meritato relax nel pieno rispetto di ciò che il contesto, intorno a lui, gli offre.

Per questo cerchiamo sempre di dargli il meglio. Se lo merita.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS